Cerca Ricerca avanzata
Sei in: Home > Corsi di insegnamento > Diritto romano
 
2014/2015  |  2013/2014  |  2012/2013  |  2011/2012  |  2010/2011
 

Diritto romano

 

Roman law

 

Anno accademico 2014/2015

Codice attività didattica
GIU0339
Docente
Prof. Fausto Goria (Titolare del corso)
Corso di studio
Laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza - a Torino (D.M. 270/2004) [f004-c501]
Anno
4° anno
Tipologia
A scelta dello studente
Crediti/Valenza
6
SSD attività didattica
IUS/18 - diritto romano e diritti dell'antichità
Erogazione
Tradizionale
Lingua
Italiano
Frequenza
Facoltativa
Tipologia esame
Orale
Prerequisiti
Aver superato l'esame di Diritto privato romano
 
 

Obiettivi formativi

  • Italiano
  • English

Abituare gli studenti a riflettere su cause ed effetti di mutamenti nella disciplina giuridica e sul diverso significato che istituti o concetti analoghi assumono in un diverso contesto

 

Risultati dell'apprendimento attesi

  • Italiano
  • English

Acquisizione di criteri metodologici per affrontare problemi di mutamento di disciplina giuridica; contestuale acquisizione di elementi di metodologia storica per la critica delle differenti informazioni fornite a proposito di un determinato fenomeno o evento.

 

Modalità di verifica dell'apprendimento

  • Italiano
  • English

Esame orale

 

Attività di supporto

 

 

 

Programma

  • Italiano
  • English

Strumenti del processo formulare inseriti in quello giustinianeo.
Il corso si propone di studiare le trasformazioni subite da alcuni importanti strumenti del processo civile romano fra l'età classica e quella giustinianea attraverso il commento dei relativi titoli del libro IV delle Istituzioni di Giustiniano. Le modifiche intervenute nella disciplina del processo posero infatti gli imperatori ed i giuristi dei secoli V-VI di fronte alla necessità di adattare gli schemi classici alla nuova situazione. Saranno trattati i seguenti temi: 1)le azioni che comportavano una responsabilità cosiddetta "adiettizia" del paterfamilias; 2)le azioni nossali; 3)la rappresentanza processuale; 4)perpetuità o temporaneità delle azioni ed affermarsi del principio generale della prescrizione, 5)le eccezioni; 6)gli interdetti; 7)l'enucleazione di una serie di doveri del giudice; 8)cenni di confronto con i processi criminali.

 

Testi consigliati e bibliografia

  • Italiano
  • English

G. PROVERA, Lezioni sul processo civile giustinianeo, parte II (pp. 259-512), Giappichelli, Torino 1989, oppure: Estratto della parte II, Giappichelli, Torino 2011.

 

Note

  • Italiano
  • English

Le lezioni si svolgeranno in forma attiva, fornendo agli studenti in anticipo le fonti di cui si tratterà.

Registrazione
  • Attiva
     
    Ultimo aggiornamento: 04/07/2014 15:01