Cerca Ricerca avanzata
Sei in: Home > Corsi di insegnamento > Avvio alla Logica e al Discorso Giuridico (Torino)
 
2015/2016  |  2014/2015  |  2013/2014  |  2012/2013  |  2011/2012  |  2010/2011
 

Avvio alla Logica e al Discorso Giuridico (Torino)

 

INTRODUCTION TO LOGIC AND LEGAL ARGUMENT

 

Anno accademico 2015/2016

Codice attività didattica
GIU0051
Docenti
Prof. Raffaele Caterina (Titolare del corso)
Dott. Mario Deganello (Titolare del corso)
Prof. Massimo Durante (Titolare del corso)
Prof. Domenico Francavilla (Titolare del corso)
Prof. Barbara Lavarini (Titolare del corso)
Dott. Matteo Lupano (Titolare del corso)
Prof. Valeria Giusi Francesca Marceno' (Titolare del corso)
Dott. Francesco Pallante (Titolare del corso)
Dott. Barbara Petrazzini (Titolare del corso)
Dott. Raffaella Siracusa (Titolare del corso)
Dott. Saverio Masuelli (Titolare del corso)
Dott. Enrico Sciandrello (Titolare del corso)
Dott. Eugenio Dalmotto (Titolare del corso)
Corso di studio
Laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza - a Torino (D.M. 270/2004) [f004-c501]
Anno
1° anno
Tipologia
Altre attività
Crediti/Valenza
3
SSD attività didattica
NN/00 - nessun settore scientifico
Erogazione
Tradizionale
Lingua
Italiano
Frequenza
Facoltativa
Tipologia esame
Scritto
 
 

Obiettivi formativi

  • Italiano
  • English
Il corso mira a fornire o consolidare le conoscenze e le abilità elementari necessarie per compiere le seguenti operazioni:
- qualificare

- sussumere
 -definire
- classificare
- elencare
- esemplificare
- intendere e produrre regole (la regola è un’informazione avente struttura “se X allora Y”)
- argomentare (l’argomentare è l’operazione del discorso che consiste nel sostenere o respingere una tesi avvalendosi di altre informazioni, dette argomenti).

 

Risultati dell'apprendimento attesi

  • Italiano
  • English
I risultati di apprendimento sono verificati mediante una prova scritta della durata di un’ora.
La prova richiede di:
- definire tre termini di linguaggio comune;
- formulare tre classificazioni con indicazione dei rispettivi criteri distintivi;
- formulare definizioni o esempi relativi a termini chiave analizzati durante il corso;
- intendere un enunciato in forma comune e “tradurlo” nella forma canonica della regola (“se X allora Y”);
- comprendere il significato di un enunciato in forma allegorica, illustrarlo esplicitando il significato dell’allegoria e “tradurlo” in regole in forma canonica.
Il superamento della prova dà luogo all’acquisizione di tre crediti.

 

Modalità di insegnamento

  • Italiano
  • English
Quattro lezioni frontali di tre ore ciascuna. Ogni lezione viene suddivisa in una parte teorica ed in una parte di esercitazioni sugli argomenti del Corso.

 

Modalità di verifica dell'apprendimento

  • Italiano
  • English
Dall'anno accademico 2015 - 2016 i risultati dell'apprendimenro verranno verificati in esclusiva mediante il ricorso a periodiche prove scritte (una dopo la fine dei Corsi, un'altra in estate, un'altra ancora in autunno). Gli studenti che, allo stato, abbiano conseguito due, o più, esiti negativi in precedenti verifiche verranno tempestivamente avvisati, sul Sito di Dipartimento, delle modalità di effettuazione dei loro successivi Esami.

 

Programma

  • Italiano
  • English
Il corso è finalizzato a fornire agli studenti conoscenze ed abilità elementari del discorso e del sapere giuridico, con specifico riguardo a qualificazione, sussunzione, definizione, esempio, elenco, classificazione ed alla formulazione di regole in struttura canonica.

 

Testi consigliati e bibliografia

  • Italiano
  • English
Ai fini di una proficua preparazione per l'esame di Avvio alla Logica e al Discorso Giuridico è necessario avvalersi di:

1) L. LANTELLA – E. STOLFI – M. DEGANELLO, Operazioni elementari di discorso e sapere giuridico, Giappichelli, Torino, 2007 (operazioni copulative)
2) materiale contenuto nella sezione dedicata ad “Avvio alla logica” sul sito internet www.giurisprudenza.unito.it, area “materiali” (astrazione di regole e teoria dell’argomentazione)

 

Note

Tabella degli orari

  • Italiano
  • English
La didattica è caratterizzata da prove pratiche attinenti alle operazioni su cui vertono le lezioni; in conseguenza è richiesta la partecipazione attiva degli studenti.
Dall'anno accademico 2015 - 2016 il corso (la frequenza non è obbligatoria) ha luogo nel periodo compreso tra la fine del primo semestre di lezioni e l'inizio del secondo semestre di lezioni.
Gli studenti vengono ripartiti in gruppi sulla base della lettera iniziale del cognome ed in ragione della capienza delle aule.

 

AppelliV

 DataOreEsame
  • 28/05/2015 02:05 - 03:10 Scritto
  • 18/02/2015 09:00 - 13:00 Scritto e/o orale
  • 18/02/2015 14:00 - 18:00 Scritto e/o orale
  • 02/02/2015 09:00 - 13:00 Scritto e/o orale
  • 26/01/2015 14:00 - 18:00 Scritto e/o orale
  • 19/01/2015 09:00 - 13:00 Scritto e/o orale
  • 14/01/2015 09:00 - 13:00 Scritto e/o orale
  • 12/01/2015 14:00 - 18:00 Scritto e/o orale
  • 04/12/2014 09:00 - 13:00 Scritto e/o orale
  • 04/12/2014 09:00 - 13:00 Scritto ed orale
  • 04/12/2014 09:00 - 13:00 Scritto e/o orale
    Registrazione
  • Attiva
     
    Ultimo aggiornamento: 27/07/2015 19:02
    Campusnet Unito   |   Versione Mobile