Sei in: Home > Corsi di insegnamento > Laboratorio: Moot court di diritto penale
 
 

Laboratorio: Moot court di diritto penale

 

Moot Court (Criminal law)

 

Anno accademico 2017/2018

Codice attività didattica
IUS/17 - Diritto penale
Docente
Prof. Maurizio Riverditi (Titolare del corso)
Corso di studio
Corsi di Laurea del Dipartimento di Giurisprudenza
Anno
1° anno, 2° anno, 3° anno, 4° anno, 5° anno
Tipologia
Ulteriori conoscenze linguistiche, seminario o altre attività.
Crediti/Valenza
3
SSD attività didattica
NN/00 - nessun settore scientifico
Erogazione
Seminariale
Lingua
Italiano
Frequenza
Obbligatoria
Tipologia esame
Prova pratica
Prerequisiti
E' consigliabile aver frequentato (meglio se interamente) il corso di diritto processuale penale ed il corso di diritto penale (istituzionale).
 
 

Obiettivi formativi

Il seminario si prefigge l'obbiettivo di fornire agli studenti una maggior consapevolezza e finalizzazione delle conoscenze acquiste in merito al diritto penale, sostanziale e processuale. In particolare, gli studenti potranno acquisire dimistichezza con il linguaggio e la "mentalità" processuale, attuata mediante un'effettiva dialettica tra le "parti" del processo che verrà inscenato tra i partecipanti al seminario, che si cimenteranno nell'analisi di un caso concreto.

 

Risultati dell'apprendimento attesi

Maggior conoscenza e consapevolezza degli istituti di diritto penale, sostanziale e processuale, affrontati nell'analisi del caso concreto. Maggior consapevolezza delle dinamiche (e delle fasi) processuali.

 

Programma

Il seminario prevede l'assegnazione di un caso concreto, sul quale i partecipanti si cimenteranno assumendo, divisi a gruppi, i panni dei vari attori del processo: pubblico ministero, difensore dell'imputato, giudice. Il confronto tra le parti avverrà nell'ambito di distinte udienze,  dedicate ad ogni ruolo-gruppo. Ciascuna udienza sarà preceduta dall'analisi "teorica" del ruolo assunto dalla parte nel procedimento e si concluderà con la discussione, collettiva e in chiave critica, del lavoro svolto da ogni gruppo. L'ultima udienza sarà dedicata alla decisione ed al confronto collettivo sui risultati acquisiti. L'attività si svolgerà con la collaborazione di magistrati ed avvocati al fine offrire spunti di approfondimento e di confronto sul ruolo da ciascuno assunto nel processo.

In particolare si prevedono 4 incontri così strutturati:

1° incontro:
Incontro introduttivo finalizzato ad illustrare le regole della simulazione processuale ed a fornire il materiale inerente al "caso" sul quale i partecipanti saranno chiamati a cimentarsi. Al termine, gli studenti dovranno diversi dividersi in gruppi di lavoro: difesa, accusa e giudice, con i quali parteciperanno alla simulazione
 
2° incontro con un Magistrato
Durante l'incontro:
- si illustreranno il ruolo e le modalità operative del pubblico ministero;
- si analizzerà il caso (esaminando il materiale messo a disposizione dei ragazzi) nell'ottica della pubblica accusa;
- si individueranno le argomentazioni sulla base delle quali il gruppo dell'accusa predisporrà la requisitoria.
 
3° incontro con un Avvocato
Durante l'incontro:
- si illustreranno il ruolo e le modalità operative del difensore;
- si analizzerà il caso nell'ottica della difesa;
- si predisporranno le argomentazioni sulla base delle quali il gruppo della difesa predisporrà l'arringa.
 
4° incontro con un Magistrato
Durante l'incontro:
- si illustreranno il ruolo e le peculiarità dell'attività del giudicante;
- i gruppi dell'accusa e della difesa procederanno alla discussione
- il collegio giudicante, dopo essersi ritirato in camera di consiglio con il dott. Corato, pronuncerà la decisione
 

Modalità di insegnamento

Analisi e confronto su di un caso concreto, attuato secondo il modello delle Moot Court (v. programma).

 

 

Modalità di verifica dell'apprendimento

Il seminario richiede la partecipazione effettiva ed attiva degli studenti. La verifica dell'apprendimento avverrà nel corso ed al termine dei singoli incontri.

 

Testi consigliati e bibliografia

Durante il seminario verranno forniti agli studenti il materiale e/o le indicazioni bibliografiche di supporto.

 

Note

Al seminario saranno ammessi sino ad un massimo di 25 studenti (in caso di eccedenza di domande si seguirà l'ordine di iscrizione). 

Per l'iscrizione si può segnalare il proprio nome, cognome, matricola all'indirizzo maurizio.riverditi@unito.it  entro il 31 gennaio 2018

 

 
Ultimo aggiornamento: 10/10/2017 23:38
Campusnet Unito
Non cliccare qui!