Vai al contenuto pricipale

Scienze amministrative e giuridiche delle organizzazioni pubbliche e private (Classe LM -63)

Presidente: Alessandra Venturini
Vicepresidente: Rosario Ferrara
Orientamento: Dario Peirone (percorso 1); Cristina Videtta (percorso 2); Barbara Gagliardi (percorso 3)
Piani di studio, passaggi e trasferimenti:  Barbara Gagliardi, Maria Pia Genesin, Dario Peirone
Rappresentanti degli studenti: Tucci Violetta


Sede:
Torino - Lungo Dora Siena 100/A
Durata: 
2 anni
Posti disponibili: 
accesso libero

Il Corso di laurea magistrale in Scienze amministrative e giuridiche delle organizzazioni pubbliche e private (LM-63) è destinato ai laureati nei Corsi di laurea in Diritto ed economia delle imprese,  in Diritto delle Pubbliche Amministrazioni e delle Organizzazioni Internazionali, in Scienze dell’Amministrazione e Consulenza del Lavoro e in Scienze dell’Amministrazione on line.Possono accedere alla laurea magistrale studenti che abbiano conseguito altre lauree triennali del Dipartimento di Giurisprudenza o di altri Dipartimenti, previo accertamento del possesso di un’adeguata preparazione.

Regolamento didattico del corso di laurea (a.a. 2014/15)

Guida dello studente (a.a. 2014/15)

Sito Miur Universitaly


Il corso di laurea magistrale in "Scienze amministrative e giuridiche delle organizzazioni pubbliche e private" mira a formare una figura professionale capace di rispondere alle nuove esigenze di efficienza, efficacia ed economicità delle amministrazioni complesse, con competenze adeguate ad affrontare problemi giuridici, amministrativi, gestionali e del personale e rapportarsi efficacemente con altre organizzazioni pubbliche e private. Si tratta di una figura professionale di alto profilo, con solide competenze che non si limitano all'ambito locale o nazionale, ma che hanno un respiro europeo ed internazionale. Nel mercato del lavoro tali figure sono destinate non solo ad imprese della Pubblica Amministrazione ma imprese che con essa interagiscono o sono controllate da enti pubblici, oltre che ad organizzazioni no profit.

A tal fine il corso di laurea magistrale fornisce una solida preparazione multidisciplinare giuridica, economica, aziendalistica, gestionale e politico sociale, volta alla comprensione approfondita dei meccanismi di funzionamento di tali organizzazioni.
Obiettivi specifici del corso sono:

- ampliare la capacità degli studenti di applicare nei processi decisionali sia in ambito giuridico che economico-aziendalistico le conoscenze di base già acquisite nelle lauree triennali;
- creare competenze generali ma nello stesso tempo che consentano di intervenire in ambiti e problematiche specifici delle varie organizzazioni.

Nel percorso formativo l'attività di studio dello studente si intende coperta per il 70% da impegno personale. Si offre la possibilità di frequentare corsi in lingua inglese, oltre alla opportunità di sostenere in tale lingua la prova finale, al fine di fornire una preparazione adeguata per entrare in un mondo del lavoro internazionale.

I corsi prevedono una didattica interattiva ove le tradizionali lezioni frontali si alternano a partecipazione diretta degli studenti.

Percorsi attivati:
Nell’ambito del corso di laurea magistrale sono attivati tre percorsi formativi:

-          Giurista d’impresa

-          Giurista delle istituzioni pubbliche

-          Giurista dell'innovazione organizzativa (in modalità on line)

I tre percorsi forniscono conoscenze specializzate rispettivamente nell’ambito della gestione d’impresa, delle amministrazioni pubbliche e delle organizzazioni che operano sotto il controllo o rivolgendosi alle amministrazioni pubbliche e nell’ambito delle organizzazioni complesse e aperte ai processi d’innovazione.

Tutti i percorsi forniscono conoscenze attente a dinamiche e problematiche poste dall'integrazione europea, con particolare attenzione a disciplina e funzionamento del mercato del lavoro e dei mercati finanziari della comunità, oltre che dall’approfondimento delle discipline poste dall’Unione europea nei vari ambiti di attività delle organizzazioni pubbliche e private (es. servizi e appalti pubblici, tutela ambientale, ecc.).

Il percorso di laurea magistrale in Giurista dell'innovazione organizzativa è erogato in modalità interamente on line. L’iscrizione al percorso conferisce una posizione accademica identica a quella legata all’iscrizione ai corsi di laurea tradizionali e attribuisce i medesimi diritti di fruire di tutti i servizi offerti in generale agli iscritti; a questi si somma il diritto “speciale” ad essere inseriti nelle classi on line relative ai singoli insegnamenti, ad usufruire delle esercitazioni settimanali, ad avvalersi dell’assistenza di un tutor per ogni insegnamento.

I ANNO

PERCORSO GIURISTA D'IMPRESA TAF CFU PERCORSO GIURISTA DELLE ISTITUZIONI PUBBLICHE TAF CFU PERCORSO GIURISTA DELL'INNOVAZIONE ORGANIZZATIVA TAF CFU
INF/01 – Informatica per giuristi B 8 INF/01 – Informatica per giuristi B 8

IUS/10 Diritto amministrativo degli appalti e dei servizi (a distanza)

B 12

SECS-P/02 – Economia dell’impresa e dell’industria

B 6

Un esame a scelta tra:
SECS-P/03 – Scienze economiche del territorio (mutuo)

SECS-P/02 – Economia dell’impresa e dell’industria

B 6

SPS/09 - Relazioni industriali e contrattazione (a distanza)

B 9
 SECS-P/08 - Economia e gestione delle imprese  B  SECS-P/08 - Economia e gestione delle imprese  B SECS-P/08 – Economia e gestione delle imprese (a distanza)  B
IUS/21 - Diritto comparato dell’economia  B  9 IUS/21 - Diritto comparato dell’economia  B

IUS/05 – Diritto privato dell’economia (a distanza)

 B
 IUS/10 – Diritto dell’ambiente  B  IUS/10 – Diritto dell’ambiente  B

Un esame a scelta tra:
IUS/10 – Diritto amministrativo europeo dell’ambiente (distanza)

IUS/01 – Diritto civile II (a distanza)

 B
 L-LIN/12 - Lingua inglese  C  L-LIN/12 - Lingua inglese  C

IUS/17 - Diritto penale della pubblica
amministrazione (a distanza)

 C
 Scelta dello studente  D  Scelta dello studente  D

IUS/10 - Diritto del pubblico impiego (a distanza)

OPPURE Esame a scelta dello studente in presenza

 D
 Tirocini  F  Tirocini  F

Altre conoscenze utili per l’inserimento nel mondo del lavoro

 F
 Altre attività  F  Altre attività F      
 Ulteriori conoscenze linguistiche F Ulteriori conoscenze linguistiche       

II ANNO

PERCORSO GIURISTA
D'IMPRESA
TAF CFU PERCORSO GIURISTA DELLE ISTITUZIONI PUBBLICHE TAF CFU PERCORSO GIURISTA DELL'INNOVAZIONE ORGANIZZATIVA TAF CFU
SECS-P/02 – Economia e gestione delle risorse umane B 9

SECS-P/02 – Economia e
gestione delle risorse umane

B 9 Un esame a scelta tra:
SECS-P/02 – Economia e gestione delle risorse umane (a distanza)
SECS-P/06 – Economia dei mercati
imperfetti (a distanza)
B 9
Un esame a scelta tra:
IUS/07 – Diritto del lavoro dell’U.E.
IUS/07 – Diritto della previdenza sociale
B 6 Un esame a scelta tra:
IUS/07 – Diritto del lavoro dell’U.E.
IUS/07 – Diritto della previdenza sociale
B 6 Un esame a scelta tra:
SECS-S/01 – Statistica II (a distanza)
ING/INF/05 – Amministrare in rete (a
distanza)
B 8
Un esame a scelta tra:
IUS/14 – Diritto dell’integrazione europea
IUS/04 –Diritto dei mercati
finanziari
IUS/04 – Diritto societario europeo
B 6 Un esame a scelta tra:
IUS/14 – Diritto dell’integrazione
europea
IUS/04 – Diritto societario europeo
B 6 SECS-P/03 – Governo territoriale e
federalismo fiscale (a distanza)
B 6
Un esame a scelta tra:
SPS/03 – Storia delle
istituzioni politiche
SPS/09 – Relazioni industriali
SPS/09 – Sociologia dell’organizzazione
B 9 Un esame a scelta tra:
SPS/03 – Storia delle istituzioni
politiche
SPS/09 – Sociologia dell’organizzazione
B 9 L-LIN/12 - Lingua inglese (a distanza) C 6
Diritto tributario II e Diritto penale commerciale C 12 Un esame a scelta tra:
IUS/10 - Diritto sanitario e
Diritto dei beni culturali
Diritto sanitario e diritto penale
della pubblica amministrazione
C 12 IUS/11 – Diritto procedimentale tributario (a distanza) C 6
Prova finale E 18 Prova finale E 18 Tirocinio formativo e di orientamento F 4
            Ulteriore conoscenze linguistiche/Abilità informatiche e telematiche F 3
            Prova finale E  18


Per sapere se prima di sostenere un certo esame è necessario averne prima superato un altro - cioè per conoscere l'elenco delle propedeuticità* - è necessario consultare quanto riportato sulla Guida dello Studente del proprio anno di immatricolazione, ovvero quanto riportato all'apposita pagina.

 Gli esami sostenuti senza rispettare le propedeuticità saranno annullati al momento della registrazione dell'esame propedeutico.

 *Propedeutico è l'esame che deve essere sostenuto per primo.


Per essere ammessi al corso di laurea magistrale occorre essere in possesso della laurea o del diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all’estero e riconosciuto equipollente, che fornisca un’adeguata preparazione nelle materie giuridiche ed economiche ed in particolare almeno 6 crediti formativi in ciascuna delle seguenti materie: diritto privato, diritto costituzionale o istituzioni di diritto pubblico, diritto commerciale o diritto amministrativo, economia politica o economia aziendale.

L'adeguatezza della preparazione è verificata da una commissione nominata dal Consiglio di Corso di laurea con le modalità previste dal Regolamento didattico.


Un elaborato scritto, eventualmente in lingua inglese, sarà il frutto di una ricerca applicata in campo economico-giuridico che mostri la capacità di affrontare un problema, con una qualche originalità, selezionando opportunamente gli strumenti disponibili. Il lavoro di ricerca verrà presentato in sede di discussione di laurea dove la commissione, con l’ausilio di un controrelatore, dovrà vagliare la solidità della preparazione del candidato e l’originalità del suo lavoro di ricerca


La laurea magistrale offre sbocchi occupazionali nel campo degli Esperti legali in imprese o enti pubblici. In particolare forma specialisti della gestione e controllo delle pubbliche amministrazioni, consulenti fiscali e tributari e specialisti in problemi del personale.
Il corso prepara alla professione di:

•    Specialisti della gestione nella Pubblica Amministrazione
•    Specialisti del controllo nella Pubblica Amministrazione
•    Specialisti in risorse umane
•    Specialisti dell'organizzazione del lavoro
•    Esperti legali in imprese
•    Esperi legali in enti pubblici

Il corso non consente l’accesso alle carriere di:

•    notaio
•    avvocato
•    magistrato

 

ANVUR.jpg

Autovalutazione, Valutazione periodica e Accreditamento del Sistema Universitario Italiano (AVA)

AVA.png 

 

 Al CUN (Consiglio Universitario Nazionale) e all'ANVUR (Agenzia Nazionale di Valutazione del sistema Universitario e della Ricerca) sono attribuiti compiti distinti ai fini dell’accreditamento, da parte del Ministero, dei Corsi di Studio delle Università.

Il CUN è chiamato ad esprimersi in fase di istituzione del corso di studio, mentre l’ANVUR è chiamata ad esprimersi in fase di accreditamento e di attivazione del Corso di Studio.

Il processo di accreditamento da parte dell'ANVUR previsto dal DM n.47 del 30 Gennaio 2013 include la predisposizione, da parte del Corso di Studio, di una documentazione di auto-valutazione basata sulla propria assicurazione di qualità.

 Visualizza i documenti relativi all'accreditamento periodico del Corso di laurea magistrale in Scienze amministrative e giuridiche delle organizzazioni pubbliche e private (Classe LM -63)

Ultimo aggiornamento: 21/09/2018 23:26
Location: https://www.giurisprudenza.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!