Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Filosofia del diritto II (antropologia filosofica-giuridica)

Oggetto:

Anno accademico 2012/2013

Docente
Prof. Paolo Heritier (Titolare del corso)
Anno
5° anno
Tipologia
A scelta dello studente
Crediti/Valenza
6
SSD dell'attività didattica
IUS/20 - filosofia del diritto
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Programma

L’uomo ha la capacità di scegliere liberamente il proprio destino o è una macchina influenzata da fattori genetici e sociali? Quali nozioni di diritto corrispondono a questi due modelli antropologici?

Partendo dal superamento della tradizionale distinzione filosofico giuridica tra diritto positivo e diritto naturale, ma anche del mantenimento di alcune domande radicali presenti in questa risalente opposizione teorica, il corso di quest’anno verterà sull’analisi di due teorie rilevanti per pensare il ruolo del diritto nella società, interrogandosi su quale tipo d’uomo esse presuppongano e, conseguentemente, quale sia il modello di rapporto tra legge e libertà umana che esse sembrano implicare. Le due concezioni chiamate in causa sono le scienze cognitive, in particolare in relazione alle loro applicazioni nel processo, e il cristianesimo, in particolare intorno al tema del rapporto tra male e giustizia.

Verrà attivato un seminario di estetica giuridica (diritto. filosofia e cinema), collegato al corso, dal titolo: "Dogma e immagini del nichilismo. San Paolo, Schmitt, Nietzsche, von Trier".

Nel corso saranno affrontati problemi di deontologia fondamentale e deontologia forense.

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

Studenti frequentanti
Appunti e materiali del corso
Un testo a scelta tra:
- C. Isoardi, Cristianesimo e antropologia. La promessa e la croce, Giappichelli, Torino 2012;
- J.P. Dupuy, Avevamo dimenticato il male? Pensare la politica dopo l’11 settembre, Giappichelli, Torino 2010;
- J.P. Dupuy, Sulle origini delle scienze cognitive. La meccanizzazione della mente, Giappichelli, Torino 2012.

Studenti non frequentanti (due testi complessivi):
U. Fornari, Al di là di ogni ragionevole dubbio, ovvero sulla prova scientifica nelle discipline psicoforensi, Espress, Torino 2012.

Un testo a scelta tra:
- C. Isoardi, Cristianesimo e antropologia. La promessa e la croce, Giappichelli, Torino 2012;
- J.P. Dupuy, Avevamo dimenticato il male? Pensare la politica dopo l’11 settembre, Giappichelli, Torino 2010;
- J.P. Dupuy, Sulle origini delle scienze cognitive. La meccanizzazione della mente, Giappichelli, Torino 2012.



Oggetto:

Note

Il corso distingue tra studenti frequentanti e non frequentanti.

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 15/05/2013 13:54
Non cliccare qui!