Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Diritto e religione (a distanza)

Oggetto:

Law and Religion

Oggetto:

Anno accademico 2018/2019

Codice dell'attività didattica
GIU0664
Docente
Prof. Ilaria Zuanazzi (Titolare del corso)
Corso di studi
Laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza - a Torino (D.M. 270/2004) [f004-c501]
Anno
4° anno
Tipologia
Affine o integrativo
Crediti/Valenza
6
SSD dell'attività didattica
IUS/11 - diritto canonico e diritto ecclesiastico
Modalità di erogazione
A distanza
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Obbligatoria
Tipologia d'esame
Scritto
Prerequisiti
Per partecipare proficuamente al'insegnamento sono necessarie conoscenze di base nei settori giuridici del diritto privato e del diritto costituzionale.
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

 Gli obiettivi del corso si collocano nel quadro del perfezionamento del percorso formativo del giurista con l'acquisizione di competenze e di abilità nel campo della interdisciplinarietà tra settori diversi dell'ordinamento giuridico e della comparazione con ordinamenti giuridici differenti, sia degli Stati sia delle confessioni religiose, per offrire una preparazione specifica e qualificata nell'ambito della disciplina del fenomeno religioso e dei rapporti tra i diritti dei Paesi europei e i diritti religiosi, nei vari ambiti della convivenza sociale e giuridica.

The objectives of the course held in the context of the completion of the training of the lawyer with the acquisition of skills and abilities in the field of interdisciplinarity between different sectors of the legal order and the comparison with different legal systems, both the states and the religions, to provide specific and qualified training under the regulations of the religious phenomenon and the relationship between the rights of European countries and religious rights, in various areas of social and legal coexistence.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Al termine dell'insegnamento lo studente sarà in grado di:

- conoscere e comprendere i principi e le norme fondamentali che regolano la disciplina del fenomeno religioso negli ordinamenti giuridici statali e nelle istituzioni di coordinamento dei Paesi europei;

- conoscere e comprendere la regolamentazione del fenomeno religioso in alcuni ambiti religiosamente sensibili, con riguardo sia alla normativa sia alla giurisprudenza delle corti nazionali e della Corte europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo;

- trattare i problemi di composizione dei conflitti tra le norme degli ordinamenti religiosi e i sistemi giuridici nazionali ed europei.

At the end of the course the student will be able:

- to know and understand principles and fundamental rules that regulate the discipline of religious phenomenon in the state legal systems and in the coordination institutions of European countries;

- to know and understand the regulation of religious phenomenon in some religiously sensitive areas, with regard both to the legislation and jurisprudence, of national courts and of the European court of human rights;

- to deal with problems of composition between religious law and state law.

Oggetto:

Modalità di insegnamento

L'insegnamento si svolge con lezioni a distanza

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

 Conoscenze e capacità previste saranno verificate con un esame finale che si svolge in forma scritta, con tre domande a risposta aperta con spazio circoscritto, nel tempo di 90 minuti.

Knowledge and skills provided will be verified with an examination which takes place in writing, with three open-ended questions with a default space, that will be played in 90 minutes.

Oggetto:

Programma

 Il programma dell'insegnamento si divide in due parti:

Nella prima parte sono trattati i principi fondamentali che reggono i rapporti tra le organizzazioni religiose e le organizzazioni politiche e che ispirano la disciplina del fenomeno religioso nella dimensione individuale e in quella collettiva. In particolare, sarà esaminata l'evoluzione storica dei sistemi giuridici di relazione tra il potere politico e le religioni, con un approfondimento specifico per la storia dell'Italia dall'unità ad oggi; sarà illustrato il quadro attuale dei sistemi giuridici di convivenza delle religioni nei Paesi europei; saranno analizzati i principi costituzionali in merito alla condizione giuridica delle confessioni e associazioni religiose, ai rapporti tra religioni e poteri istituzionali, alla tutela della libertà religiosa degli individui e delle organizzazioni collettive.

Nella seconda parte viene esaminata la regolamentazione di materie religiosamente sensibili, nelle quali si possono riscontrare divergenze tra le norme degli ordinamenti religiosi e le norme dei sistemi giuridici degli Stati o delle istituzioni europee, tra la rivendicazione del diritto di libertà religiosa e la protezione di concorrenti istanze di rilievo pubblico. In particolare saranno analizzate le problematiche relative all'obiezione di coscienza, alla libertà di espressione, all'abbigliamento religiosamente orientato, ai simboli religiosi,alla bioetica, ai rapporti di lavoro, all'istruzione scolastica, alle relazioni familiari.


 

The teaching programme is divided into two parts.

The first part will deal with fundamental principles that govern relations between religious organizations and political organizations and inspire the discipline of religious phenomenon in the individual and collective dimension. In particular it will be examined the historical evolution of juridical systems of relationship between political power and religions, with a specific insight into the history of Italy fronm unity to today; it will be illustrated the current framework of legal systems for coexistence of religions in European countries; it will be analyzed the constitutional principles regarding the legal stus of religious confessions and associations, the relations between religions and institutional powers, the protection of the religious freedom of individuals and of collective organizations.

The second part will deal with the regulations of religious sensitive subjects, in which there are differences between the norms of religious law and the norms of the legal systems of States or of the European institutions, between the claim of the rights to religious freedom and the protection of competing public-interest instances. In particular, it will be analyzed the issues related to conscientious objection, freedom of expression, religiously oriented clothing, religious symbols, bioethics, working relationships, school education and family relationships.

 

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

I. Zuanazzi - M.C. Ruscazio - M. Ciravegna, La convivenza delle religioni negli ordinamenti giuridici dei Paesi europei, ebook, Giappichelli, Torino, aprile 2016



Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 17/01/2019 15:12
Non cliccare qui!