Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Filosofia del diritto I (L-P)

Oggetto:

Philosophy of law I (L-P)

Oggetto:

Anno accademico 2022/2023

Codice attività didattica
GIU0227
Docente
Prof. Ugo Pagallo (Titolare del corso)
Corso di studio
Laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza - a Torino (D.M. 270/2004) [f004-c501]
Anno
1° anno
Periodo
Da definire
Tipologia
Di base
Crediti/Valenza
9
SSD attività didattica
IUS/20 - filosofia del diritto
Erogazione
Tradizionale
Lingua
Italiano
Frequenza
Consigliata
Tipologia esame
Orale
Tipologia unità didattica
corso
Prerequisiti
Propedeutico a
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

Obiettivo dell’insegnamento è fornire agli studenti le conoscenze e gli elementi formativi di base della filosofia del diritto, metterli in grado di svolgere argomentazioni e riflessioni critiche sui principali temi del corso e condurli ad esprimersi correttamente nel linguaggio filosofico-giuridico.

The aim of the course is to provide students with basic knowledge and elements of legal philosophy, to enable them to develop arguments and critical reflections on the main subjects of the course as well as to make a correct use of the philosophical and legal language.   

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

All’esito di questo insegnamento gli studenti dovranno dimostrare:

- di avere acquisito le conoscenze e gli elementi formativi di base della filosofia del diritto;

- di essere in grado di svolgere argomentazioni e riflessioni critiche sui temi del corso;

- di comprendere e utilizzare correttamente il linguaggio filosofico-giuridico.

As a result of the course, students are expected:

-  to obtain the basic knowledge and elements of legal philosophy;

-  to be able to develop arguments and critical reflections on the main subjects of the course;

-  to be able to understand and make a correct use of the philosophical and legal language.

Oggetto:

Programma

Parte generale:

ll corso s’incentra sul riposizionamento tecnologico del diritto all’inizio del secolo XXI, evidenziando continuità e differenze sia rispetto alla tradizione classica del diritto naturale (Platone e Aristotele), sia riguardo agli autori più rilevanti della tradizione moderna (Hobbes, Locke, Rousseau e Kant), per giungere ai giorni nostri. Il fatto che, per la prima volta nella storia dell’umanità, le società dipendano dall’uso delle tecnologie dell’informazione e comunicazione (ICT) e, più in generale, dall’informazione come propria risorsa vitale, incide sul modo in cui, negli ultimi secoli, si è pensato al diritto in termini di leggi, sanzioni, rappresentanza politica, ecc. Al fine di dar conto delle profonde trasformazioni in atto, sarà rivolta specifica attenzione all'analisi dei "casi difficili" del diritto, sia dal punto di vista della pratica giurisprudenziale, sia dal punto di vista dell'elaborazione giusfilosofica, con particolare riferimento al dibattito Hart-Dworkin.

Parte speciale:

Oggetto di questa parte del corso sarà l’approfondimento dei temi e motivi della rivoluzione dell'informazione. Più in particolare, il fuoco dell’analisi si soffermerà sull’impatto che le ICT stanno producendo sulla comprensione di noi stessi, sul modo in cui ci relazioniamo gli uni con gli altri, in cui diamo forma al nostro mondo e interagiamo con esso.

General Part of the Course:

The course dwells on the legal impact of the information revolution, so as to stress endurances and breakthroughs of today’s legal systems vis-à-vis the tradition of natural law (Plato and Aristotle), much as the most relevant philosophers of the modern era, such as Hobbes, Locke, Rousseau, and Kant. For the first time ever, human societies are increasingly dependent on ICTs and moreover, on information as a vital
resource. This new scenario affects the ways in which legal systems have been represented in terms of norms, sanctions, or political representation, over the past centuries. The aim of the course is to
explain this profound transformation as well as to draw attention to the "hard cases" of law. These cases will be studied both from a practical and a theoretical standpoint, by focusing our attention on the Hart-Dworkin debate. 

Special Part:

Attention will be drawn to the revolution of information and how our ICTs are affecting our sense of self, how we relate to each other, and how we shape and interact with our world.

Oggetto:

Modalità di insegnamento

L’insegnamento avrà durata complessiva di 60 ore; di cui 1/3 lezioni in classe e 2/3 a distanza tramite i materiali didattici (video, letture) caricati sulla pagina web del presente corso. Nel caso in cui tale organizzazione del corso dovesse subire variazioni a causa della crisi pandemica, sarà cura del docente di avvertire immediatamente gli studenti iscritti al corso.

 

 The course consists of 40 hours; of which 1/3 teaching classes; 2/3 videos, readings, and further materials provided via our course webpage. Such distribution will depend on the developing of the pandemic crisis. Students will be immediately contacted if any changes will be necessary.

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

L’esame si svolgerà in forma esclusivamente orale, in un’unica soluzione, su tutto il programma. Si articolerà attraverso domande, tese ad accertare sia l’acquisizione delle necessarie conoscenze teoriche della filosofia del diritto sia la capacità di svolgere argomentazioni e riflessioni critiche sui principali temi dell’esame. Ai fini della valutazione si terrà adeguato conto della capacità dello studente di esprimersi nel linguaggio filosofico-giuridico.

 

An oral exam will cover all the topics of the course.  Through questioning, students are expected to prove the required theoretical knowledge of legal philosophy as well as their ability to argue and critically reflect on the main subjects of the course. Students’ ability to make a correct use of the philosophical and legal language will be also evaluated.    

 

Oggetto:

Attività di supporto

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

  1. Ugo Pagallo, Il diritto nell’età dell'informazione. Torino 2014, ed.  Giappichelli, limitatamente alle seguenti parti: pp. 11-187; pp. 289-296: pp. 324-332.
  2. Massimo Durante, Potere computazionale. L'impatto delle ICT su diritto, società, sapere, Milano 2019, ed. Meltemi.



Oggetto:

Note

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 27/04/2022 15:44
Non cliccare qui!