Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Diritto ecclesiastico (Cuneo)

Oggetto:

Law and religion

Oggetto:

Anno accademico 2019/2020

Codice dell'attività didattica
GIU0099
Docente
Dott. Maria Chiara Ruscazio (Titolare del corso)
Corso di studi
Laurea I liv. in Scienze del diritto italiano ed europeo - Cuneo (D.M. 270/2004) [f004-c701]
Anno
1° anno 2° anno 3° anno 4° anno 5° anno
Tipologia
A scelta dello studente
Crediti/Valenza
6
SSD dell'attività didattica
IUS/11 - diritto canonico e diritto ecclesiastico
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Orale
Prerequisiti
Conoscenze di base di diritto costituzionale e di diritto privato
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

L'insegnamento si propone di integrare e perfezionare il percorso formativo del giurista offrendo le conoscenze e gli strumenti necessari a sviluppare la capacità di comprendere e gestire problematiche complesse - segnatamente, nell'ambito della convivenza fra gruppi e individui di diverso orientamento filosofico e religioso all'interno delle odierne società multiculturali - valendosi dell'apporto offerto dai diversi settori disciplinari del diritto e dalla comparazione fra diversi ordinamenti giuridici.

The course intend to complete and to refine the training of the lawyer offering the essentials knowledges and tools in order to develop the ability of understanding and dealing with complex sets of problems - namely, in the field of the coexistence  between groups and individuals with different philosophical and religious orientations in today's multicultural societies - making use of the contribution offered by the various disciplinary sectors of the law and by the comparison between different legal orders.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Al termine dell'insegnamento lo studente sarà in grado di:

- conoscere e comprendere i principi e le norme fondamentali che regolano la disciplina del fenomeno religioso negli ordinamenti giuridici statali e nelle istituzioni di coordinamento dei Paesi europei;

- conoscere e comprendere la regolamentazione del fenomeno religioso in alcuni ambiti religiosamente sensibili, con riguardo sia alla normativa sia alla giurisprudenza delle corti nazionali e della Corte europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo;

- trattare i problemi di composizione dei conflitti tra le norme degli ordinamenti religiosi e i sistemi giuridici nazionali ed europei.

At the end of the course the student will be able:

- to know and understand principles and fundamental rules that regulate the discipline of religious phenomenon in the state legal systems and in the coordination institutions of European countries;

- to know and understand the regulation of religious phenomenon in some religiously sensitive areas, with regard both to the legislation and jurisprudence, of national courts and of the European court of human rights;

- to deal with problems of composition between religious law and state law.

Oggetto:

Modalità di insegnamento

Lezioni frontali della durata di 40 ore complessive (6 CFU), che si svolgono in aula con l'ausilio di proiezioni. Viene proposto agli studenti di svolgere una esercitazione sugli argomenti del corso, consistente nello studio di contributi dottrinali e casi giurisprudenziali su singoli temi con successiva esposizione orale durante le lezioni.

Lectures (40 hours for 6 CFU), which take place in the classroom, with the help  of projections. It is proposed to the students to carry out an exercise on the topics of the course, by studying scholar literature and case-law about specific issues and subsequently presenting them during the lessons.

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

Conoscenze e capacità previste saranno verificate attraverso un colloquio orale. La valutazione, che viene espressa in trentesimi, terrà conto sia dei contenuti, sia della capacità espositiva; inoltre, si terrà conto della continuità della frequenza delle lezioni. Per gli studenti che hanno svolto l'esercitazione, la valutazione sarà data dalla media tra il risultato di quanto elaborato, sia in base al testo scritto sia in base all'esposizione orale, e l'esito del colloquio orale.

EMERGENZA COVID-19:  l’esame finale si svolge in due parti, una in forma scritta, l’altra in forma orale. Il voto finale è determinato dalla media fra il voto della parte scritta e il voto della parte orale.
Parte scritta: la parte scritta consiste nella compilazione di un questionario su Moodle. Nel giorno fissato per l’appello, alle ore 10, sulla piattaforma Moodle sarà possibile accedere alla prova scritta nella forma del quiz, con 10 domande, alcune a risposta chiusa e altre a risposta aperta, nel tempo di 30 minuti. Gli esiti dello scritto saranno comunicati il giorno stesso.
Parte orale: chi supera con valutazione sufficiente la prova scritta potrà sostenere nei giorni successivi, secondo il calendario che sarà indicato dalle docenti, la prova orale, che si svolgerà con riunione virtuale via webex; agli studenti interessati saranno fornite le istruzioni pratiche  per il collegamento. Il colloquio orale comprenderà una o più domande; gli studenti che hanno svolto una delle esercitazioni proposte potranno portare come domanda a scelta il contenuto dell’esercitazione svolta.
Si invitano gli studenti a procurarsi validi dispositivi e supporti informatici per un efficace collegamento telematico

Knowledge and skills  provided will be tested with an oral interview. The evaluation, which comes out of thirty, will take into account both the contents, and the skill in the expression; moreover, it will take into account the continuity of class attendance. For students who have carried out the exercise, the evaluation will be the average resulting from the work done, both by written text and oral presentation, and the outcome of the interview.

 

Oggetto:

Programma

Il programma dell'insegnamento si divide in due parti:

Nella prima parte sono trattati i principi fondamentali che reggono i rapporti tra le organizzazioni religiose e le organizzazioni politiche e che ispirano la disciplina del fenomeno religioso nella dimensione individuale e in quella collettiva. In particolare, sarà esaminata l'evoluzione storica dei sistemi giuridici di relazione tra il potere politico e le religioni, con un approfondimento specifico per la storia dell'Italia dall'unità ad oggi; sarà illustrato il quadro attuale dei sistemi giuridici di convivenza delle religioni nei Paesi europei; saranno analizzati i principi costituzionali in merito alla condizione giuridica delle confessioni e associazioni religiose, ai rapporti tra religioni e poteri istituzionali, alla tutela della libertà religiosa degli individui e delle organizzazioni collettive.

Nella seconda parte viene esaminata la regolamentazione di materie religiosamente sensibili, nelle quali si possono riscontrare divergenze tra le norme degli ordinamenti religiosi e le norme dei sistemi giuridici degli Stati o delle istituzioni europee, tra la rivendicazione del diritto di libertà religiosa e la protezione di concorrenti istanze di rilievo pubblico. In particolare saranno analizzate le problematiche relative all'obiezione di coscienza, alla libertà di espressione, all'abbigliamento religiosamente orientato, ai simboli religiosi,alla bioetica, ai rapporti di lavoro, all'istruzione scolastica, alle relazioni familiari.

The teaching programme is divided into two parts.

The first part will deal with fundamental principles that govern relations between religious organizations and political organizations and inspire the discipline of religious phenomenon in the individual and collective dimension. In particular it will be examined the historical evolution of juridical systems of relationship between political power and religions, with a specific insight into the history of Italy fronm unity to today; it will be illustrated the current framework of legal systems for coexistence of religions in European countries; it will be analyzed the constitutional principles regarding the legal stus of religious confessions and associations, the relations between religions and institutional powers, the protection of the religious freedom of individuals and of collective organizations.

The second part will deal with the regulations of religious sensitive subjects, in which there are differences between the norms of religious law and the norms of the legal systems of States or of the European institutions, between the claim of the rights to religious freedom and the protection of competing public-interest instances. In particular, it will be analyzed the issues related to conscientious objection, freedom of expression, religiously oriented clothing, religious symbols, bioethics, working relationships, school education and family relationships.

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

Per i frequentanti il materiale di studio sarà indicato a lezione. Per i non frequentanti il testo di studio è : I. Zuanazzi - M.C. Ruscazio - M. Ciravegna,  La convivenza delle religioni negli ordinamenti giuridici dei Paesi europei, ebook, Giappichelli, Torino, aprile 2016

For attending students, the study material will be indicated in class. For non-attending students, the textbook is: I. Zuanazzi - M.C. Ruscazio - M. Ciravegna,  La convivenza delle religioni negli ordinamenti giuridici dei Paesi europei, ebook, Giappichelli, Torino, aprile 2016



Oggetto:

Note

Tabella degli orari

Si pregano gli studenti interessati a frequentare le lezioni di iscriversi all'insegnamento sulla Piattaforma Campusnet.

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 28/04/2020 22:21
Non cliccare qui!