Vai al contenuto principale
Oggetto:
Oggetto:

Diritto processuale penale I (I-Z)

Oggetto:

Criminal procedure law

Oggetto:

Anno accademico 2018/2019

Codice dell'attività didattica
GIU0237
Docente
Prof. Barbara Lavarini (Titolare del corso)
Corso di studi
Laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza - a Torino (D.M. 270/2004) [f004-c501]
Anno
3° anno
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
9
SSD dell'attività didattica
IUS/16 - diritto processuale penale
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Consigliata
Tipologia d'esame
Orale
Prerequisiti
E' indispensabile, data la propedeuticità, avere superato l'esame di diritto penale I.
Propedeutico a
Diritto processuale penale II e tutti gli esami opzionali del SSD IUS 16.
Oggetto:

Sommario del corso

Oggetto:

Obiettivi formativi

Obiettivo dell'insegnamento è fornire agli studenti la conoscenza dei lineamenti essenziali del procedimento penale italiano, metterli in grado di utilizzare in modo ragionato le fonti del diritto processuale penale, condurli ad esprimersi correttamente nel linguaggio tecnico-processuale.

 

 

The aim of the course is to introduce students to an appropriate knowledge of italian criminal proceedings. Students will also learn correct use of criminal procedural law sources.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

All'esito di questo insegnamento gli studenti dovranno dimostrare:

- di conoscere i lineamenti essenziali del procedimento penale italiano, con riguardo tanto alle caratteristiche dei singoli istituti, quanto alle correlazioni sistematiche fra questi;

- di padroneggiare con sufficiente sicurezza le fonti normative, anche internazionali e sovranazionali, e la relativa applicazione giurisprudenziale.

- di comprendere ed utilizzare correttamente il linguaggio tecnico-processuale.

At the end of the course students must be able to demonstrate an appropriate knowledge of italian criminal proceedings, to use properly procedural criminal law sources, to understand and use properly legal therminology.

 

Oggetto:

Modalità di insegnamento

L'insegnamento si svolgerà attraverso lezioni frontali, per la durata complessiva di 60 ore.

Lectures (60 hours)

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame si svolgerà in forma esclusivamente orale, in unica soluzione, su tutto il programma. Si articolerà attraverso domande, tese ad accertare sia l'acquisizione delle necessarie conoscenze teoriche, sia la capacità di applicare queste ultime a fronte di situazioni concrete di cui si potrà richiedere, o proporre, un'esemplificazione. Ai fini della valutazione si terrà adeguato conto della capacità dello studente di esprimersi attraverso un linguaggio tecnico corretto.

Oral exam on the whole program.

Oggetto:

Programma

 - Giurisdizione e processo penale.     
     
 - Modelli di processo: accusatorio, inquisitorio, misto.     
       
- Principi costituzionali. Fonti internazionali e sovranazionali.     
     
  - Soggetti: giudice; pubblico ministero; polizia giudiziaria; imputato; persona offesa, danneggiato, parte civile; responsabile civile, civilmente obbligato per la pena pecuniaria; difensore.     
     
 - Atti: nozione e disciplina generale; forma dei provvedimenti giurisdizionali e del pubblico ministero; cenni alle notificazioni e alla documentazione; termini; invalidità.     
       
 - Prove: nozione e classificazioni; prova e indizio; disciplina generale (oggetto della prova; diritto alla prova; procedimento probatorio); i mezzi di prova e di ricerca della prova tipici; prove e atti d'indagine.     
     
  - Procedimento ordinario: notizia di reato; indagini preliminari; investigazioni difensive; archiviazione; esercizio dell'azione penale; udienza preliminare; dibattimento; sentenza.     
       
- Procedimenti speciali: nozione e classificazioni; cenni ai singoli procedimenti.     
 

- Impugnazioni: nozione e classificazioni; disciplina generale; appello; ricorso per cassazione; rescissione del giudicato; revisione.      
   
 
- Giudicato: nozione ed effetti.    

  
- Misure cautelari: quadro costituzionale e linee generali.

 

-  Criminal jurisdiction and proceedings.     
   
- Models of proceedings (inquisitorial, adversary and "mixed").     
   
- Judge, public prosecutor; investigative police; defendant; victim; counsel.     
   
- Acts: notion; general rules; form of decisions; summons; terms; nullity and inadmissibility.

  - Evidence: direct and indirect evidence; general rules; typical evidence; elements about means of evidence and corresponding investigative acts.     
   
- Pre-trial (investigation, indictment; preliminary hearing); trial; sentencing.     
   
- Some notes on special proceedings.     
   
- Remedies: notion; general rules; leave of appeal; complaint to the Supreme Court.     
   
- Res iudicata and double jeopardy clause.     
   
- Some notes on pre-trial detention.    

Oggetto:

Testi consigliati e bibliografia

M. SCAPARONE, Procedura penale, voll. I e II, 5^ ed., Giappichelli, Torino,  2017.  

Nel vol. II si può omettere lo studio del cap. XIV (I procedimenti speciali di primo grado) ad eccezione dei §§ 1 e 2; del cap. XV (Il processo davanti ai giudici monocratici); del capitolo XVII (I provvedimenti cautelari) ad eccezione dei §§ 1 e 2; del cap. XVIII (Il procedimento contro l'ente responsabile in via amministrativa); dei §§ da 12 a 18 (L'esecuzione del  giudicato) del cap. XIX; dei §§ da 13 a 24 (I provvedimenti del giudice dell'esecuzione e i provvedimenti della magistratura di sorveglianza) del cap. XX; dell'intera parte VI (La collaborazione internazionale).

ATTENZIONE: Per gli studenti iscritti nell'a.a. 2018/19 ad anni di corso SUCCESSIVI AL QUARTO, che non abbiano ancora sostenuto l'esame, il programma SOLO FINO ALLA SESSIONE INVERNALE COMPRESA (dic. 2018-feb. 2019) rimane - salvi gli aggiornamenti alle novità normative - quello relativo all'a.a. 2016/17 (comprensivo, quindi, dell'intero capitolo XVII del vol. II (i provvedimenti cautelari). A partire dalla sessione estiva 2019 (mag. 2019 - sett. 2019) anche i suddetti studenti potranno studiare il programma ordinario previsto per l'a.a. 2018/19, in quanto la disciplina dei provvedimenti cautelari sarà, da tale momento, oggetto dell'esame di diritto processuale penale II.

Eventuali materiali integrativi del manuale consigliato, utili per la preparazione dell'esame, potranno essere messi a disposizione degli studenti durante il corso. Si invitano quindi gli studenti a verificare periodicamente gli avvisi sulla pagina del corso e a consultarne la sezione "materiale didattico".
 
E' in ogni caso indispensabile la conoscenza delle disposizioni del codice di procedura penale pertinenti ai temi trattati. Si raccomanda l'uso di un codice aggiornato (a questo proposito si segnala, quale utile strumento didattico, H. BELLUTA, M. GIALUZ, L. LUPARIA, Codice sistematico di procedura penale, Giappichelli, Torino, ult. ed.).

 

 

M. SCAPARONE, Procedura penale, I, e II, 5^ ed., Giappichelli, Torino, 2017.
 
In vol. II, the following chapters and paragraphes can be excluded:
 chap. XIV (i procedimenti speciali), except §§ 1 and 2; chap. XV (Il processo davanti ai giudici monocratici); chap. XVII (I provvedimenti cautelari) except §§ 1 and 2; chap. XVIII (Il procedimento contro l'ente responsabile in via amministrativa); §§ since 12 to 18 (l'esecuzione del giudicato) in chap. XIX; §§ since 13 to 24 (i provvedimenti del giudice dell'esecuzione e i provvedimenti della magistratura di sorveglianza) in chap. XX; the whole part VI (I procedimenti di collaborazione internazionale).

In addition,  the knowledge of criminal procedure code is required. The use of an updated code is recommended (an useful instrument is H. BELLUTA, M. GIALUZ, L. LUPARIA, Codice sistematico di procedura penale, Giappichelli, Torino, ult. ed.).

Oggetto:

Note

Tabella degli orari

AVVISI IMPORTANTI: LEGGERE CON MOLTA ATTENZIONE!

-    In considerazione della ripartizione degli insegnamenti di Diritto processuale penale I su due sole sezioni (A-H e I-Z) con conseguente maggiore affluenza in aula, e data la piena coincidenza del semestre e degli orari di lezione, nel corrente a.a. non sono ammesse richieste di cambio corso o tutorato, salvo che per specifiche e documentate ragioni e previa istanza al Presidente del Corso di laurea.

-    Gli studenti iscritti ad anni successivi al quarto provenienti dai corsi di insegnamento del Prof. Voena (già sez. E-N ed O) dovranno sostenere l'esame in questa sezione (iscrivendosi ai relativi appelli) se la lettera iniziale del loro cognome è compresa fra I e Z, mentre dovranno sostenere l'esame col Prof. Caprioli (iscrivendosi ai relativi appelli) se la lettera iniziale del loro cognome è compresa fra A e H. Per tali studenti il programma rimane quello stabilito dal Prof. Voena per l'a.a. 2016/17, salvi naturalmente gli aggiornamenti alle novità normative. Gli stessi studenti possono scegliere se continuare ad avvalersi del Manuale consigliato nell'insegnamento di provenienza (G. CONSO - V. GREVI - M. BARGIS, Compendio di procedura penale, Cedam, Padova, ult. ed.) o utilizzare il Manuale consigliato per il presente insegnamento.

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 17/01/2019 15:12
Location: https://www.giurisprudenza.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!